fbpx
Un viaggio nella cultura UK non può dirsi tale se non si gusta un simbolo della cucina britannica, ovvero la FISH PIE.

Fish è l’abbreviazione di fisherman, il pescatore, questa infatti era la torta salata dei pescatori, ma fu anche la preferita di molti sovrani.

Questo tortino di pesce, dal profumo intenso di mare e dalle note delicate di burro, rappresenta a pieno quest’isola.

Nelle sue splendide cittadine di mare, ma anche nelle rigogliose campagne inglesi, la fish pie non manca mai nei menù dei pub ed è fatta fresca ogni giorno, per cui prepararsi ad attendere un po’ prima di essere serviti.

Scoprirai però che l’attesa vale la pena e che la fish pie ha un sapore delicatissimo, che si scioglie nel palato.

BREVE CURIOSITA’ STORICA  

La ricetta della fish pie ha un’antica origine, che la connette alla Roma imperiale. Risale infatti al tempo dell’invasione dei Romani della Britannia.

I Romani erano consumatori di carne, ma il venerdì in onore della dea Venere la sostituivano con il pesce ed ebbe diffusione nella dieta locale.

Con l’avvento del Cristianesimo la fish pie ha avuto la sua definizione attuale. Durante il periodo di Quaresima, il consumo di carne era proibito ed era consentito quello del pesce. Fu così che vennero sperimentate nuove ricette di pesce e si giunse alla ricetta odierna.

RICETTA FISH PIE

Per preparare una fish pie, occorre il merluzzo, in sostituzione i britannici usano l’haddock, ovvero l’eglefino della famiglia dei merluzzi, o l’halibut. Soventemente nella ricetta aggiungono gamberi e salmone. La copertura è fatta con purè di patate.

Di seguito vi riporta una classica ricetta:

Ingredienti per il ripieno:

  • 500 ml latte
  • 450 gr di merluzzo
  • 100 gr gamberi
  • 50 gr di piselli
  • 1 cipolla
  • 1 foglia d’alloro
  • 2 porri
  • 50 gr di burro + 25 gr per la copertura della pie
  • Prezzemolo
  • Scorza di un limone (possibilmente non trattato)
  • Olio
  • 40 gr farina

Ingredienti per la copertura di purè:

  • 1 kg di patate
  • 50 gr di burro
  • 100 ml di panna
  • 45 ml di latte
  • Sale e pepe

PREPARAZIONE DELLA FISH PIE:

Preriscaldare il forno a 180°.

Cominciare con la preparazione del purè. Bollire le patate, scolarle, pelarle e schiacciarle.

Mettere le patate schiacciate in un tegame a cui va aggiunto il latte, la panna, il burro, sale e pepe e mescolare il tutto.

Passare alla preparazione del ripieno.

Versare il latte in una casseruola ed aggiungere il merluzzo, mezza cipolla e l’alloro. Mettere sul fuoco e portare ad ebollizione. Abbassare la fiamma e cuocere per circa 7 minuti a fuoco basso.

Rimuovere il merluzzo dal latte e farlo raffreddare a parte. Conservare il latte di cottura.

Tagliare finemente la metà rimanente della cipolla e farla soffriggere delicatamente in una padella con l’olio ed il burro insieme per circa 4 minuti.

Tagliare finemente i porri, mescolarli con la farina ed unirli alla cipolla, a cui va aggiunto poco a poco il latte di cottura. Mescolare continuamente fino a che la salsa si sarà addensata. Controllare il sale ed il pepe.

Fare a pezzi il merluzzo, avendo cura che non ci siano spine. Prendere i gamberi ed i piselli ed aggiungere il tutto alla salsa appena fatta.

Mettere il preparato in una teglia da forno, spolverare con prezzemolo e scorza di limone.

Ricoprire il tutto con il purè precedentemente preparato, bollendo le patate, pelandole, schiacciandole e condendole con sale, pepe, panna, latte e burro.

Cuocere in forno, precedentemente riscaldato, per 25-30 minuti a 180°.

In Gran Bretagna la fish pie si accompagna con lo chardonnay.