BLOG DI VIAGGI

Koh Phangan: un angolo di paradiso della Thailandia

Quando nei giorni più bui e stressanti chiudo gli  occhi, la mia mente vola in una remota isola del Mar di Thailandia, Koh Phangan.

Phangan  per me è un piccolo angolo di paradiso tropicale sulla terra.

A Phangan ho scelto di rilassarmi, di non conoscere orari se non quelli dettati dalla fame e dal sonno. Ho indossato le infradito per girare le sue stradine ed ho immerso i piedi in questa sabbia impalpabile praticamente tutto il giorno.

Koh in Thai significa isola, il nome esotico Phangan vuol dire banco di sabbia e fino ad una quarantina di anni fa non c’era l’elettricità, né strade che la percorrevano.

Fa parte dell’arcipelago di Koh Samui, da cui dista circa 15 km, che in termini di navigazione è un tratto breve di mezzora o poco più, ma che diventa una distanza siderale appena sbarchi sull’isola.

Phangan è un mondo a sé, un luogo in cui la fretta è una parola sconosciuta ed il tempo è scandito dal sole e dalla luna.

Dimentica la giacca, i tacchi, le performance, gli orari, le scadenze, le aspettative. Cancella tutto!

A Phangan le infradito ed il copricostume sono i tuoi dettagli fashion, poiché la location è un mare da sogno, che lambisce un’incredibile distesa di sabbia bianchissima, avvolta da una foresta tropicale di palme.

Phangan è nota nel mondo per il FULL MOON PARTY, la mega festa sulla Sunrise Beach (la spiaggia dell’alba) di HaadRin, sull’estremità sud-orientale dell’isola.

Avviene ogni mese nella notte di plenilunio, in quella prima ed in quella dopo. Richiama su questa piccola isola migliaia di persone. Si stima infatti che ogni mese diecimila persone ed oltre si riversino sulla spiaggia di Haad Rin a ballare tutta la notte sino all’alba all’ombra della luna piena ed al ritmo della musica, suonata dai dj più conosciuti al mondo.

E’ una tradizione cominciata nel 1983 per pochi turisti e la sua fama è così cresciuta da rendere il Full Moon Party uno dei rave più popolari del pianeta, famoso per la musica ed i cestelli d’alcol a fiumi, venduti a basso costo.

Phangan è anche l’isola dei centri di meditazione in cui ritrovare l’equilibrio tra il corpo e la mente, immersi nella natura lussureggiante.

A Phangan ti devi affittare il motorino e girare le sue incredibili spiagge, ricorda solo che richiedono che gli lasci in custodia il tuo passaporto in originale. Altrimenti ci sono i taxi collettivi e vai ovunque.

In base alla mia esperienza do alcuni consigli brevi e pratici:

COME ARRIVARE A KOH PHANGAN

C’è solo un modo: VIA NAVE, vediamo da dove:

  • DA KOH SAMUI: qui c’è l’aeroporto più vicino per giungere a KohPhangan, vi atterrano i voli della Bangkok Airways. Da KohSamui bisogna prendere la barca per arrivare a Phangan. Ci sono diverse compagnie che effettuano il tragitto, il costo è simile, può però cambiare l’approdo, Thong Sala nella parte centrale di Koh Phangan oppure Haad Rin nella parte sud. Quindi, consiglio di vedere dove è l’alloggio. Tutti i biglietti li trovate online e consiglio di prenotare prima.
  • DA SURAT THANI: personalmente, ho preso un volo da Bangkok con Airasia e sono atterrata a Surat Thani. Da qui c’è un biglietto cumulativo di autobus, fino al molo di Donsak, e nave. Puoi decidere se comprarlo online, ed è il mio consiglio, oppure acquistarlo in aeroporto all’arrivo.

Sono giunta al molo di Thong Sala, nalla parte centrale dell’isola,  dopo circa 4 ore di viaggio tra pullman e nave. Da lì ci sono taxi o van cumulativi, da dividere con altra gente, che ti porteranno a destinazione con un prezzo più che modico.

DOVE DORMIRE A KOH PHANGAN

Io ho scelto per alloggiare HAAD RIN, che non è solo il luogo “sacro” del Full Moon Party, ma è molto di più. E’ una località posta all’estremità meridionale dell’isola, di fronte Koh Samui,  in una  sottile striscia di terra tra foresta di cocchi e mare limpido, in cui camminando per un quarto d’ora puoi passare dalla spiaggia dell’alba a quella del tramonto.

Dopo i 3 giorni del Full Moon Party in cui è “lecito insanire”, Haad Rin ritorna un posto paradisiaco. Uno di quei luoghi in cui ti alzi la mattina con calma e fai colazione sulla veranda che dà sul mare. Sorseggiando il caffè, ti si profila già la tua giornata tropicale, fatta di sole e di sfumature di azzurro.

Ad Haad Rin c’è tutto, piccoli market e negozietti vari per comprare qualsiasi cosa ti serva o ti fossi dimenticato, senza dover prendere un mezzo o il motorino per andare a cercarli. Troverai ATM per il prelievo dei soldi, lavanderie per i tuoi panni, shops per affittare motorini o fare escursioni.

La Sunrise beach la sera si trasforma in ristoranti in ristoranti all’aperto, con tavoli o cuscini sulla sabbia, musica e prestigiatori di fuoco.

Consigli di hotels e ricorda che il Full Moon Party fa lievitare consistentemente i prezzi:

  • Phangan Bayshore Resort: è un 3 stelle e mezzo, che si trova sulla Sunrise Beach di Haad Rin.

Posto direttamente sulla spiaggia, è dotato di camere confortevoli con veranda, aria condizionata e comfort vari. Nel prezzo è inclusa la colazione la mattina.

Ha anche la piscina per un piacevole bagno extra dopo quello in mare.

Prezzo medio per camera al giorno è circa 80 euro. Nei giorni del Full Moon Party, se dovessi scegliere la Sunrise Beach, preparati a pagare cifre altissime. Il Full Moon Party richiama gente da tutto il mondo.

  • Sunrise Resort: è un 3 stelle, che si trova sulla Sunrise Beach di Haad Rin. Anche questo hotel è dotato di piscina all’aperto, di camere confortevoli ed è direttamente sulla spiaggia.

Prezzo medio per camera al giorno è di circa 50 euro, ma spesso anche molto meno. Ovviamente, anche questo hotel ha una maggiorazione pazzesca durante il Full Moon Party.

  • Neptune’s Villa: è un hotel 3 stelle situato sulla Sunset Beach, ideale per chi volesse stare in un hotel tranquillissimo, lontano dalla vita notturna. Lo dico specialmente se la tua intenzione è quella di andare al Full Moon Party.

Le camere sono essenziali, ma confortevoli. E’ dotato di una piccola piscina.

Prezzo medio per camera è di circa 40 euro, ma al Full Moon Party sale ad almeno 100 euro.

COSA MANGIARE A KOH PHANGAN

I loro ristoranti, se così posso chiamarli, sono semplici e spartani, trovi sempre il tipico Khao Pad o Thai fried rice ed il Pad Thai; il primo è il riso saltato con gamberetti ed una salsa chiamata Prik nam, fatta di salsa di pesce e peperoncino. Il Pad Thai sono i noodles di riso saltati con verdure, peperoncino, gamberi o pollo, uova.

Sono entrambi squisiti, ovviamente se piacciono i sapori orientali ed il piccante.

Il costo di un piatto thai in questi posti è molto basso, da 1 euro in su.

Non provare le loro pizze! A me è capitata la pizza con il ketchup al posto del pomodoro, un’offesa senza fine alla cucina italiana.

Per tutti coloro che ad un certo punto del viaggio sentono la mancanza dei sapori italiani, consiglio il ristorante Monnalisa ad Haad Rin verso la sunset beach. E’ stata una reale sorpresa, la pizza è veramente buona con ingredienti di qualità. Fanno la carbonara, il tiramisu e tanti altri piatti della cucina italiana. Il costo è alto per la zona, ma ne vale tutto.

QUANDO ANDARE A KOH PHANGAN

Il periodo migliore per visitare Koh Phangan è da dicembre a marzo, che corrisponde all’estate dell’emisfero australe.

Durante i mesi di luglio ed agosto, tipici delle vacanze degli europei, le piogge sono sporadiche, ma non dispiacciono, ed il sole risplende ogni giorno.

Il mese realmente sconsigliato è novembre, che corrisponde al culmine del periodo delle piogge, con un picco di precipitazioni.

Condividi su Facebook